Pianeta IPNOSI Roma: 06.92947523 - 347.2559336 | Napoli: 081.18857984
Home » Dipendenze

Dipendenze

 - Pianeta IPNOSI

 SMETTERE DI FUMARE 

Il primo errore del fumatore è quello di sottovalutare il "vizio" legato al fumo; ciò avviene fino a quando non si decide di smettere: solo allora si accorge di quanto sia difficile.

Bisogna considerare che liberarsi di un’abitudine indesiderata richiede qualcosa di più della semplice scelta del momento. Infatti nulla vieta di scegliere di liberarsi di un’abitudine dannosa, ma il passaggio dal desiderio all’azione è tutta un’altra cosa.

La difficoltà a smettere è legata al condizionamento che la tua mente ha subito negli anni in cui hai fumato. I gesti si compiono senza pensarci, in modo assolutamente meccanico. Spesso le componenti dell’ansia e dello stress in una persona aumentano le probabilità di mantenere l'abitudine e diminuiscono le possibilità di smettere. Da tener presente che non siamo nati con le abitudini indesiderate, le impariamo e possiamo anche disimpararle.

Se hai deciso di smettere di fumare definitivamente con l'aiuto dell'ipnosi bastano due sedute. Contattami al più presto così che possa spiegarti il percorso e fissare il primo colloquio per organizzare il trattamento migliore per te.

ALCUNI BENEFICI CAMBIAMENTI CHE INTERESSANO IL CORPO QUANDO SMETTI DI FUMARE
Dopo 20 minuti dall’ultima sigaretta
La pressione sanguigna torna nei valori normali, il battito cardiaco si normalizza e la temperatura corporea di mani e piedi ritorna nella norma.
Dopo 8 ore
Il livello di Monossido di Carbonio si normalizza mentre l’Ossigeno nel sangue torna ai valori ottimali.
Dopo 24 ore
Le possibilità di attacco cardiaco diminuiscono notevolmente.
Dopo 48 ore
Le cellule nervose riprendono a crescere e le capacità di olfatto e gusto migliorano sensibilmente.
Dopo 72 ore
I bronchi cominciano a rilassarsi e la capacità polmonare inizia a migliorare.
Dopo 2 settimane e fino a 3 mesi
La circolazione sanguigna migliora e la funzionalità respiratoria aumenta di oltre il 30%.
Dopo 1 e fino a 9 mesi
Tosse, congestione nasale, senso di affaticamento e fiato corto diminuiscono sensibilmente. Ricrescendo le cellule, i polmoni riacquistano la capacità di decongestionare le muscose e quindi di liberarsi dalle infezioni.
Dopo 5 anni
Il tasso di mortalità per cancro al polmone decresce di oltre il 50% e dopo 10 anni raggiunge la stessa percentuale di una persona che non ha mai fumato.
Dopo 10 anni
Le cellule pre-cancerose sono distrutte cosicché la probabilità di altre forme tumorali come quelle della bocca, della laringe e del pancreas sono altamente improbabili.

TUTTI QUESTI BENEFICI SI PERDONO SE SI FUMA ANCHE SOLO UNA SIGARETTA AL GIORNO!!!
PER CUI NON MANDARE IN FUMO LA TUA SALUTE… DECIDITI A SMETTERE!!!
L’IPNOSI E L'EFT POSSONO AIUTARTI A SMETTERE DEFINITIVAMENTE

 - Pianeta IPNOSI

ALCOLISMO

L’alcol è un importante fattore di rischio per la salute dell’uomo. I danni che esso crea, oltre che colpire gravemente l’individuo, si estendono alla sua famiglia e a tutta la società.

Spesso si inizia a bere alcol per sfuggire da una realtà che non piace ed erroneamente si pensa che l’alcol possa avere la funzione di una maschera, capace di nascondere l’introversione e la timidezza sociale, di migliorare le prestazioni, di liberare dalle paure e dall’insicurezza relazionale, poiché possiede la funzione anestetica di inibizione dei meccanismi di controllo del Sistema Nervoso Centrale. Tale effetto, però, è semplicemente apparente, poiché i danni causati dall’abuso di alcol sono cronici e a carico di diversi organi ed apparati, tra i quali l’apparato digerente, il Sistema Nervoso Centrale e Periferico.

Uno studio ha evidenziato che l’ipnosi costituisce una modalità di trattamento in grado di risolvere i problemi insorti dalla dipendenza da alcol, riuscendo a migliorare la gestione dello stress e a ridurre il forte desiderio di assumere la sostanza, grazie all’apprendimento di  nuovi modelli comportamentali.

Inoltre, tale metodologia, interviene sui sintomi acuti che scaturiscono dall’astinenza, quali:

  •  incapacità di pensare in modo chiaro;
  •  problemi di memoria;
  •  reazioni emotive eccessive ed intorpidimento;
  •  disturbi del sonno;
  •  problemi di coordinamento fisico;
  •  sensibilità allo sforzo.

Ultimamente sono sempre più numerosi gli studi che vedono l’ipnosi come metodologia psicoterapeutica efficace per la dipendenza da sostanze, proprio per la sua capacità di facilitare l’espressione di potenzialità spesso latenti all’individuo stesso e inoltre, di abbattere quelle rigidità che impediscono alla persona di osservare le proprie capacità e usarle a proprio vantaggio.